Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Pentax Espio 738s a sorpresa | Alessia Rita Palermiti
22417
post-template-default,single,single-post,postid-22417,single-format-gallery,qode-social-login-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.5,menu-animation-line-through,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Pentax Espio 738s a sorpresa

Un pomeriggio lo zio di mia madre è arrivato a casa con una busta dalla forma strana, era evidente che avesse dentro scatoli di diversi formati, ma non immaginavo contenesse tanti piccoli tesori.
Uno dei tesori scoperti in quella busta, che sembrava non finisse mai, è stata la PENTAX espio 738s una macchina compatta con obiettivo zoom.
All’inizio non pensavo fosse granché, non mi sono preoccupata di cercare online le caratteristiche, ho preso una batteria l’ho accesa ed ho caricato una pellicola. Incuriosita ed impaziente ho cominciato a portarla con me ed ho scattato in diverse condizioni di luce e con diversi soggetti, benchè non mi facesse impazzire l’idea dello zoom.

La Pentax Espio 738s è una camera compatta della serie point and sho0t,  prodotta principalmente negli ani 2000, con un obiettivo zoom motorizzato 38-70mm f/4,8-8,5.

Presenta un otturatore elettronico AE programmato con tempi che vanno da circa 2sec a 1/300sec, la distanza minima di messa a fuoco è di 80cm ed ha un sistema di messa a fuoco automatico attivo ad infrarossi.

Il controllo dell’esposizione automatica programmata ed ha un flash multifunzione.

Le tue prima 10.000 fotografie sono le peggiori.
(Henri Cartier Bresson)

L’ho trovata molto comoda, pesa poco meno di 230gr, compatta e leggera. Il color champagne e la plastica con cui è prodotta  la rende molto gradevole all’uso. Lo zoom sfortunatamente è un po’ rumoroso ed all’accensione fa un lieve  “bip” come molte compatte della stessa categoria. Una cosa un pò strana che ho riscontrato è che in qualsiasi momento si può riavvolgere la pellicola.

Adoro le pellicole Lomo e le utilizzo i diverse occasioni, in questo caso ho scelto la  Lomography Earl Grey 100 35mm.

Caratteristiche in sintesi:

– sensibilità ISO 100
– Grana liscia
– Ottima nitidezza
– Neri ricchi e bianchi brillanti
– Toni di grigi eccellenti
– Ottimo contrasto
– Buona qualità del dettaglio anche in condizioni sfavorevoli
– Compatibile con la maggior parte dei sviluppi
– Indicata per i ritratti, natura
– Disponibile nei formati 135 e 120

Fonte: LOMOGRAPHY